• ASSO DI CUORI: La relazione di coppia Archivi - Bruco e Farfalla
-1
archive,category,category-la-relazione-di-coppia,category-98,bridge-core-1.0.5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-18.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.2,vc_responsive

"Dietro l’attesa, c’è tutto: il permesso gratuito di evocare un bel viso o di dialogare con un’ombra". D. Blondeau   “E dai, chiamalo!” – sbottò Nora stanca dell’umore ballerino dell’amica. “Se vuole mi chiama lui” – sibilò Sveva a denti stretti fissandola con occhi glaciali. “Sei ruvida, concedigli di conoscerti per quella che sei”. Erano passate due settimane da quel bacio a mani intrecciate, e da allora Sveva e Jo non si erano più sentiti. “Ho smesso di prendere io l’iniziativa”. “Quanto la fai lunga…” - sbuffò Nora spazientita. "Dovrei forse correre dietro agli uomini come...

Quando parliamo d’amore spesso intendiamo quel sentimento che, all'inizio di ogni relazione, ci fa sentire felici e ubriachi. L’amore, però, non è l'innamoramento. L'amore è un’altra cosa … Sveva e Leo si erano conosciuti a Pordenone nel febbraio del 2006. Nora stava organizzando da tempo quell’incontro, che era però sfumato diverse volte. La scusa, era un ritrovo fra vecchi amici dell’università. “Fidati di me, Sveva– disse Nora con decisione “Leo è la persona giusta per te!”. “Non credo agli appuntamenti al buio, dai” – disse Sveva con fare sbrigativo. “Venerdì passo da te alle 20.00...

In genere tendiamo ad amare come vorremmo essere amati. Sarebbe bello imparare anche ad amare come gli altri vorrebbero essere amati. Come? Imparando il loro linguaggio. “Stasera rientro prima e ceniamo sui colli, ti va?” – disse Jo mentre usciva di casa. Sveva sorrise, e rispose con un bacio. Era una sera d’inizio estate. Il “Vecchio Mulino”, era una locanda che si affacciava sull’infinito, intervallata da colli verdi, strisce di terra bruna, e profumo di fragole mature. Quando arrivarono, Sveva scelse il posto senza riserve: era quello da dove riusciva a...

Il progetto dell’IO (50%) e il progetto del NOI (50%). Io sono autonomo e non dipendo da te. “Non appoggiarti mai a nessuno. Ricorda che se l'altro si sposta, tu cadi”.   “Si, perché vivere in Siberia è una parentesi che ho deciso di fare…” "Doove?” “Oh, la Siberia è mentalmente localizzabile ai confini del mondo, ma è praticamente a qualche ora di volo da qui, dai!”. SILENZIO. “E poi, lo sai che il freddo allunga la vita, no?”. SILENZIO. “Io ho i miei progetti di vita, e mi piacerebbe realizzarli” ...

"All'interno di una relazione di coppia in che ruolo mi trovo? Sono alla pari rispetto al mio partner oppure in certi ambiti ho più potere e in altri meno?Chi stabilisce le regole familiari? Chi gli obiettivi da raggiungere?" “Sveva! Pronto, Sveva, mi senti?” “Si. Perché hai quel tono agitato?” “Guarda, dire che sono infuriata è poco!”. Sveva e Nora si conoscevano dal liceo, ma era all’Università che avevano iniziato a legare di più. Da allora erano passati alcuni anni, e non avevano perso l’abitudine di sentirsi ogni giorno. A dire il vero, era soprattutto Nora...

Qualcuno sa se Cenerentola e il Principe Azzurro stanno ancora insieme? Quando dormiamo 4 ore per notte e ci svegliamo felici, quando il collega vigliacco ci diventa improvvisamente simpatico. Quando facciamo cose che mai avremmo scelto a mente lucida (tipo camminare 8 ore in salita perché a lui piace la sfida mentre tu sogneresti 8 ore di sdraio e gossip…). Ecco, Houston, forse… siamo innamorati! Eppure, nonostante le delusioni, malgrado tutta la sofferenza e quei “MAI PIU’” urlati nelle notti buie e tempestose, scegliamo ancora e ancora di vivere l’amore. Ad un...